Protesi dentarie

La realizzazione delle protesi dentarie rientra nel campo dell’odontotecnica e si occupa della realizzazione di corone, ponti, faccette, e protesi totali e parziali, il cui compito è di sostituire i denti mancanti. Le protesi dentarie possono essere fisse o mobili.

Le protesi dentarie fisse sono costituite da elementi impiantati permanentemente e come tali non sono rimovibili dal paziente.

protesi

Le protesi dentarie fisse comprendono:

LE CORONE

Vengono applicate su denti molto danneggiati e in pessime condizioni estetiche. Il primo passo è la molatura del dente, prestando attenzione che la molatura non sia eccessiva o insufficiente. Bisogna anche rispettare la posizione dei denti vicini, il morso, ecc.

La tecnologia CAD CAM permette di ottenere una corona permanente in poche ore. Grazie alla tecnologia computerizzata non è più necessario prendere le impronte e il dente calza perfettamente alla superficie lavorata durante la molatura.

Le corone vengono realizzate in leghe di zirconio, disilicato di litio, ceramica, titanio e cromo-cobalto. Con ciascuno di questi materiali il risultato ottenuto è lo stesso: una corona trasparente e sottile come riproduzione fedele del dente naturale.

I PONTI 

Sostituiscono uno o più denti mancanti. Il ponte viene inserito sui cosidetti denti pilastro (denti naturali, precedentemente molati) o su impianti, che fungono da supporto per il ponte. Questi devono essere stabili e resistenti ad ogni tipo di carico.

Tra i due denti pilastro vengono inseriti i denti artificiali, che servono a completare la fessura. La pulizia accurata del ponte con spazzolino e filo interdentale è importantissima, come pure la pulizia dello spazio attorno all’impianto.

La tecnologia CAD CAM ha ridotto notevolmente i tempi necessari per la realizzazione di ponti. Ora è possibile ottenere ogni tipo di ponte, compresi quelli circolari, in tempi altamente ridotti. Ovviamente se il paziente non ha bisogno di ulteriori trattamenti, quali estrazioni o interventi chirurgici. Dopo l’inserimento del ponte i denti hanno un’aspetto naturale, sono splendenti, e i ponti sono trasparenti e sottili.

LE FACCETTE 

Si usano principalmente per la chiusura di fessure interdentali (diastemi), per migliorare l’estetica di denti giallastri o grigi, dello smalto macchiato, e infine, in caso di carie. Dato che coprono soltanto la parte frontale dei denti, non è necessaria una molatura come per le corone.

Le faccette vengono usate soprattutto per gli incisivi e sono fatte in ceramica simile al vetro, donando al paziente un sorriso naturale e splendente. L’utilizzo della tecnologia CAD CAM ha velocizzato molto anche la realizzazione delle faccette dentali, ad esempio per i quattro denti incisivi sono necessarie poche ore.

Le protesi dentarie mobili comprendono:

LA PROTESI TOTALE O PARZIALE – utilizzata in casi di edentulia totale. Se sono necessarie le estrazioni di alcuni denti, viene realizzata una protesi temporanea, da usare fino alla completa riabilitazione del tessuto e della mascella. La protesi temporanea rappresenta soprattutto una soluzione estetica. Solo con quella fissa il paziente riavrà le funzioni normali, potrà mangiare, parlare e ridere.

Le protesi dentarie totali non sono sempre la soluzione perfetta in termini di qualità. Si cerca comunque di inserire sempre impianti adatti alla protesi dentaria. In questo caso si inseriscono 4 impianti nell’arcata superiore e almeno 2 in quella inferiore per mantenere la stabilità della protesi dentaria. Dopo l’integrazione, gli impianti vengono caricati con ponti che fungono da sostegno alla protesi.

Una protesi dentaria di questo tipo deve venir rimossa per mantenere una buona igiene della bocca. Diversamente, si rischiano infiammazioni, che a loro volta possono causare il rigetto dell’impianto.

Il Policlinico Adriatic dent offre una soluzione anche ai pazienti che non vogliono una protesi dentaria mobile e che presentano una limitata disponibilità ossea per l’inserimento di impianti. Si tratta dell’aumentazione dell’osso dentale con l’utilizzo di cellule staminali. Maggiori dettagli sul procedimento sono reperibili seguendo il link “Cellule staminali”.

LA PROTESI DENTARIA PARZIALE

viene utilizzata in caso di mancanza di più denti. Soprattutto per mancanza di denti pilastro sui quali verrà ad appoggiarsi un ponte. Viene consigliata in caso di limitata disponiblità ossea per l’inserimento dell’impianto o se il paziente sceglie una sostituzione mobile più conveniente. Il materiale usato per questo tipo di protesi dentarie è una massa di resina acrilica.

Se possibile, è sempre meglio ricorrere ad una protesi scheletrata in metallo, sulla quale vengono ancorati il tessuto artificiale e i denti. Viene fissata con dei ganci sui denti naturali.

LA PROTESI DENTARIA PARZIALE SCHELETRATA

 viene fissata ai denti mediante ganci di metallo. Questa protesi è molto più precisa rispetto alla protesi parziale tradizionale, è più leggera e ha un aspetto più gradevole.

LA PROTESI DENTARIA PARZIALE TELESCOPICA

 prevede l’utilizzo di corone doppie telescopiche. La corona interna viene fissata al dente e quella esterna viene ancorata alla protesi. L’attrito tra le due corone rende possibile la ritenzione. La corona interna, ancorata al dente, viene solitamente fatta in oro.

protesi dentarie

Quanto mi costa?
Richiesta preventivo già oggi!

Inviateci le vostre radiografie


Quanto mi costa?
Richiesta preventivo già oggi!

Inviateci le vostre radiografie


Loading...